The Island President

the_island_presidentThe Island President

Titolo, The Island President
Anno, 2011
Genere, documentario
Regista, Jon Shenk
Musica, Marco D’Ambrosio
Cast, Mohamed Nasheed
Durata, 101 minuti
Lingua, inglese
Paese, USA
Consigliato?, Vivamente

La vittoria di Mohamed Nasheed alle elezioni presidenziali del 2008 sembra inaugurare un nuovo corso per l’arcipelago delle Maldive. Sconfitto democraticamente dopo trent’anni di potere dittatoriale, Maumoon Abdul Gayoom esce di scena lasciandosi alle spalle una sequela di crimini e abusi. Il documentario di Shenk ripercorre l’ascesa di Nasheed e ne segue le politiche ambientali fino al 2009, anno della (disastrosa) United Nations Climate Change Conference, più nota come Summit di Copenhagen (7-18 dicembre).

Quali sono le conseguenze del riscaldamento globale? Lo scioglimento dei ghiacciai e l’innalzamento del livello degli oceani sono idee che l’immaginario collettivo ha assorbito, se non altro mediaticamente. Ma chi sta rischiando di scomparire dalla faccia del Pianeta in questo preciso momento? Nasheed risponde: “Noi, come nazione, rischiamo di essere i primi rifugiati ambientali della Storia“. Popolate da migliaia di anni, nessuna delle 2000 isole che compongono le Maldive ha un’altitudine superiore al metro e mezzo. Cosa può fare un piccolo, remoto Paese per impedire di andare incontro alla definitiva erosione della sua terra? E cosa può fare il capo di un governo?

Efficace ed evocativo, il documentario è diviso in tre parti: la prima è dedicata al cambio di regime e all’importanza di un processo democratico nell’affrontare la sfida al cambio climatico; la seconda è incentrata sull’attivismo di Nasheed a livello nazionale e internazionale per far conoscere al mondo la portata del rischio corso dalle Maldive; la terza infine segue gli sforzi della delegazione guidata da Nasheed (commovente, ingenuo, instancabile e terribilmente umano) durante i lavori del Summit di Copenhagen per strappare un accordo che impegni Cina, India, Brasile e Stati Uniti a prendere misure concrete per rallentare il riscaldamento globale.

Print Friendly
The following two tabs change content below.
Kakakin Kura

Kakakin Kura

Claudio speaking. I'm the co-founder of Freaky Tracks - quite happily, I must say. I taught Italian in New Zealand, undertook fieldwork research in West Africa and tested videogames in Madrid. I am a linguist, a minimalist runner and a travel addict… and nope, I won't stop moving around!
Kakakin Kura

Latest posts by Kakakin Kura (see all)

You may also like...

Ehi buddy, wanna be a friend and enjoy our updates?

If you like this site please join our Facebook community!